abito da cerimonia camicia su misura online - customized dresses - creazione camicia personalizzata su misura - progettazione online - personalizzare la camicia con le tue iniziali - camicie su misura abiti personalizzati - abiti su misura camicia online - eventi elins moda a Roma

ELINS : RAFFINATEZZA DELLA CAMICIA ITALIANA


La camicia ELINS nasce in Italia, frutto di esperienza e solide radici nella tradizione sartoriale e tanto amore per l'eleganza ed il bello. Lo stile italiano si individua da lontano, un uomo raffinato si riconosce anche da cosa indossa, dai particolari, dalla vestibilità perfetta ed impeccabile. La modellatura, il taglio, i particolari e la scelta dei tessuti sono fondamentali per ottenere questo risultato. La Elins che ha studiato, rielaborato e perfezionato i propri modelli negli anni, per la scelta dei tessuti predilige solo quelli superiori, italiani, delle migliori aziende, tessuti raffinati e belli da toccare ed indossare, per un uomo esigente che preferisce sempre il meglio.

ELINS MODA : LA VERA CAMICIA ITALIANA


LA BELLEZZA DI INDOSSARE UNA CAMICIA SU MISURA

Per chi è già abituato ad indossare una camicia "su misura" già conosce la differenza e la sua particolare comodità rispetto ad una camicia standard, ma non conosce ancora la vera grazia della camicia Elins.

Per chi si avvicina per la prima volta all'idea di indossare una camicia "su misura" non possiamo far altro che incoraggiarlo a compiere tale scelta, da parte nostra garan-tiamo un risultato perfetto e la piena soddisfazione del nuovo cliente, frutto di anni di esperienza.

Scopri il comfort e l'eleganza di una camicia realizzata su misura, comoda, bella e raffinata sul tuo corpo.

Noi Siamo sicuri che non la lascerai più la camicia Elins.

 


L’UNICITA' DELLA CAMICIA CON IL TUO STILE

La tua camicia Elins è personalizzabile, per dare forma al tuo stile. La "costruisci" come vuoi tu, scegliendo il tessuto, tra i migliori in commercio, il colletto, la vesti-bilità e tutte le variabili che ti consentono di realizzare un capo unico solo per te.

Diventa "stilista" di te stesso, per divertimento, per convenienza.

 


PREZZO / QUALITA' / TESSUTO

Sul mercato e specialmente on-line trovi una infinita offerta di camicie e capi di abbigliamento in genere, per tutti i prezzi e tipo di qualità.

La scelta per l'acquisto di una camicia "su misura", non può essere determinata esaminando soltanto il prezzo. La scelta più importante dipende dal tipo di tessuto che viene usato per la realizzazione della camicia, che deve essere di qualità superiore, essere composto da cotone al 100% o da altre fibre pregiate naturali come il lino e la seta, ma soprattutto la materia prima deve essere lavorata ed intrecciata con abilità ed esperienza per ottenere i risultati eccellenti ed inimitabili delle tessiture italiane.

Noi della Elins vogliamo da sempre creare un prodotto che coniuga al massimo la qualità, al giusto prezzo.

 


LA VIA DEL COTONE

Il termine cotone deriva dall’arabo katun che significa “terra di conquista” con riferimento all’impero di Alessandro il Grande che promosse la diffusione del cotone nella zona mediterranea.

È una fibra vegetale ottenuta dalla pianta del cotone, arbusto con foglie lobate, fiori grandi bianchi, gialli o rossi.Il cotone è una fibra meravigliosa, naturale, ecologica, resistente, si forma con sei differenti piante della specie Gossypium alle quali viene dato il nome "cotone" e sono: arboreum, barbadense, herbaceum, hirsutum, sturtianum, thurberi, tomentosum, le qualità più pregiate sono a fibra lunga, di colore bianco, con lucentezza simile alla seta.

Il frutto è una capsula oviforme che si apre in 3-5 valve, contiene vari semi ricoperti di peli monocellulari formati da cellulosa di colore bianco o giallo che costituisce la lanuggine da cui si ricava la fibra vegetale, a gomitoli, che poi viene utilizzata per la tessitura.

La coltivazione del cotone ebbe inizio intorno al 600 in Asia. Il popolo egizio già conosceva la pianta del cotone, ma veniva utilizzata solamente a scopo ornamentale. Il primo popolo ad adoperare il cotone come tessuto fu quello indiano, poi seguito da malesi e persiani. I Greci e Romani comperavano questi tessuti, e ignoravano la possibilità di produrlo in proprio, Alessandria d'Egitto divenne il centro più importante per il commercio e diffusione del cotone. In America i conquistatori spagnoli ebbero la possibilità di lanciarsi con successo nella coltivazione del cotone visti gli sconfinati spazi di cui disponevano e il clima umido perfetto per le coltivazioni, ma in realtà furono inglesi e francesi a sviluppare la produzione dal 1600. In Italia, soprattutto in Sicilia la coltivazione del cotone fu introdotta dagli arabi nel IX secolo, diffondendosi sotto la dominazione normanna e sveva, arrivando fino alle coste calabre.

Oggi il cotone è coltivato negli USA, in America meridionale, in Perù, in Asia, in Egitto, in Pakistan, in Russia e poco in Europa.

Il tessuto di cotone presenta delle ottime caratteristiche di compatibilità con la pelle, disperde facilmente il calore ed è molto igienico, per questo è importante la lavorazione della fibra senza alterarne le caratteristiche.

Il cotone è una fibra molto versatile, robusta, morbida e adatta a diverse lavorazioni. in Italia la materia prima "cotone" viene sapientemente lavorata ottenendo tessuti di altissima qualità e pregio, tra i migliori al mondo.

 


I COTONI PER LE CAMICIE DA UOMO

I filati di cotone si distinguono per titolo e dimensione: il titolo  è il termine usato per definire il numero dei fili per centimetro quadrato di tessuto ed è dato dalla combinazione di fili verticali, (ordito) e di fili orizzontali (trama). La dimensione del filato si riferisce allo spessore dei fili e il numero più elevato indica un filato più fine, quindi più fine è il filato utilizzato più alto è il suo titolo, in genere, una camicia di qualità superiore è realizzata con tessuto con titolo compreso fra 80 e 170.

Le camicie da uomo più pregiate sono realizzate in genere con cotonedoppio ritorto, una particolare lavorazione in cui i fili di cotone vengono attorcigliati a due a due su loro stessi per garantire morbidezza, lucentezza e consistenza alla trama del tessuto rendendolo estremamente pregiato.

Di seguito riportiamo una classificazione dei vari tipi di tessuti :

 

Popeline: 
 Il nome di questo tessuto deriva da papalina, con riferimento alla città papale di Avignone, dove ebbe origine la sua fabbricazione. Si tratta di un tessuto liscio e compatto e fra i più leggeri e freschi, caratterizzato da un ordito più fine della trama. I fili di trama danno carattere al tessuto. Il tessuto compatto ma sottile garantisce alla camicia grande morbidezza e comodità, che la rende adatta anche per occasioni formali. E' un tessuto adeguato all’inverno ed alla mezza stagione. Il popeline strech è un popeline elasticizzato per camicie aderenti.

Oxford: Il nome di questo tessuto deriva da quello della città inglese di Oxford, è caratterizzato da un filato di ordito più fine di quello della trama che prevede un filo di trama ogni due di ordito, spesso èrealizzato dall'intreccio di fili colorati e fili bianchi,èun tessuto morbido molto resistente. I tessuti Oxford offrono molteplici combinazioni, ma risultano sempre meno eleganti e formali del batista o del popeline, è molto utilizzato per realizzare camicie con collo button-down, utilizzate sia per il tempo libero che per l’ufficio. Il Royal Oxford detto anche Oxford rasato è un tessuto più fine del normale oxford ed è formato da fili più sottili, e quindi il risultato è più setoso al tatto.

Il piqué :è un tessuto di cotone con piccoli motivi in rilievo, rombi, quadrati, puntolini, generalmente bianco. Tessuto composto necessita per l'armatura di due orditi  e per la tessitura di due trame . E' molto indicato in estate.

 

Fil-a-Fil:
 è un tessuto leggero, buono per tutte le stagioni e adatto sia per camicie sportive, sia formali; è un tessuto valido per ogni stagione dell'anno e la sua lavorazione “filo a filo” permette di ottenere numerose varianti di colore. l'effetto ottico di un microscopico millerighe verticale oppure di una quadrettatura.

 

Giro Inglese: Caratterizzato dalla trama che alterna fili bianchi con fili colorati. E' un tessuto molto leggero e traspirante, particolarmente adatto alle camicie estive 

 

Twill: 
è un tessuto adatto a tutte le stagioni, caratterizzato da una leggera trama diagonale che può essere più o meno evidente. Si può distinguere ancora come Twill ritorto che ha una caratteristica armatura diagonale simile a quella del cotone da pantalone che presenta un riflesso opalescente che conferisce un tono interessante alle camicie in tinta unita, e Twill a spina di pesce. Le camicie in Twill sono adatte a tutte le stagioni e ad ogni occasione, inoltre il tessuto mantiene bene la piega.

Zephir : è formato da un'armatura a tela con fili e ordito uguali, si presenta leggero e traspirante, come un soffio, ed è particolarmente adatto al confezionamento di camicie estive e con disegni a quadri.

Chevron : si presenta in apparenza come un twill con tramatura a spina di pesce.

Tela : è il tessuto per ogni stagione dell’anno, utilizzando diverse varietà di armatura a tela. Si presenta uguale sul diritto e sul rovescio ed è molto resistente.

Jacquard : ll tessuto che ha rivoluzionato il settore tessile nel XIX secolo, risolvendo l’esigenza di velocizzazione della produzione dei tessuti figurativi molto elaborati. Si definiscono jacquard anche quei tessuti con disegni complessi come i damaschi, i broccati, i gobelin.

 

Pin-Point: è un tessuto che deriva dall’Oxford e presenta una trama che sembra formata da infinite punte di spillo, infatti è un misto di popeline ed Oxford. E' adeguato per camicie informali e sportive.

 


IL LINO

Il lino si ottiene da una piccola pianta, poco ramificata e dai piccoli fiori di colore variabile fra il bianco e l'azzurro intenso, oltre a semi ovali di colore arancio da cui si ottiene olio. Queste piccole piante fioriscono per un solo giorno. L'avvio del processo di produzione parte dall'estirpazione della pianta stessa al fine di ottenere la massima lunghezza sfruttabile, dopo di che viene macerata prima di passare alla separazione delle fibre tessili dai residui del legno. La pettinatura è la fase che prevede l'eliminazione di tutte le impurità

Le fibre di lino si mescolano frequentemente con cotone, lana, seta, viscosa e poliestere al fine di ottenere prodotti intermedi dotati di caratteristiche particolari come lucentezza, peso specifico, freschezza, ecc.

Egizi, Fenici e Babilonesi coltivavano il lino già 6000 anni fa e la sua fama non ha in fondo risentito di questa "innovazione", tant'è che ancora oggi ogni stilista, ogni arredatore ed ogni designer tiene in stretta considerazione questo materiale senza lasciarsi sfuggire in alcuna collezione la possibilità di inserirlo. Anche perché il lino è maggiormente resistente rispetto al cotone, è morbido, particolarmente traspirante, freschissimo ed estremamente flessibile. Il lino per la sua particolare struttura molecolare assorbe fino al 20% del peso senza che il corpo ne avverta l'umidità, per questo è molto buono al contatto con la pelle e con climi molto caldi. Il lino è più difficile da filare del cotone, però è più resistente, più lucente, non provoca alcuna allergia, ed è più caro del cotone che lo ha superato esclusivamente per il costo di lavorazione nettamente inferiore, ed anche per una manutenzione più semplice.



SITE MAP




QR code